Sac Fjallraven Pas Cher

L'online store ufficiale in Italia offre la collezione completa di tutti gli Sac Fjallraven Pas Cher. FINO AL 60% DI SCONTO!

Chiude la collezione degli aquilotti una vivace maglia azzurra, o color Maldive per utilizzare la descrizione del fornita da Lotto, La divisa che ricorderà ai più attenti la third della Reggina della passata stagione si completa con pantaloncini e calzettoni neri, Queste le prossime divise che accompagneranno lo Spezia verso la ricerca di un piazzamento ai playoff, Come giudicate il sac fjallraven pas cher lavoro di Lotto e la nuova disposizione dei loghi? E cosa ne pensate del “nuovo vecchio stemma”?.

Sono state presentate nella sala stampa di Collecchio, per l’occasione aperta anche ai tifosi, le nuove maglie del Parma 2014-2015 griffate Erreà, A indossarle sono stati il capitano Alessandro Lucarelli, Afriyie Acquah, Pedro Mendes e Alessandro Iacobucci, Su tutte campeggia per la prima volta il nuovo stemma del Parma FC, che succede a quello speciale creato per il centenario, La forma riprende lo scudo degli anni Cinquanta, all’interno permangono la croce sac fjallraven pas cher nera su fondo bianco e sette strisce gialloblù che riprendono i colori della città..

La prima maglia è nel solco della tradizione, bianca con la croce nera, su cui poggia il colletto a polo nero con scollatura bianca, arricchito dalla scritta “Parma F.C.” sul tergisudore interno e sul retro, La croce è sac fjallraven pas cher stata ridotta rispetto allo scorso anno e non prosegue nella parte posteriore, Particolari le maniche bianche reversibili, risvoltandole il bordo diventa nero, Oltre allo stemma societario, la parte frontale è affollata dagli sponsor: Erreà, Folletto nella croce e il nuovo co-sponsor Energyti Group in rosso..

La vestibilità è maggiormente aderente grazie al tessuto elastico che sui fianchi presenta inserti in mesh traspirante. I pantaloncini sono neri con un fine bordo bianco, ma all’occorrenza è prevista la versione speculare. Curati anche i calzettoni, bianchi con risvolto e varie righe nere più l’acronimo PFC ricamato sul davanti. Cambio di modello per la seconda maglia, blu con righe orizzontali tono su tono a impreziosirla e palo centrale giallo che scende dal colletto alla coreana. Sempre dal colletto partono due code di topo che terminano sotto le maniche, queste definite da un inserto giallo.

I calzoncini ed i calzettoni abbinati sono blu con dettagli gialli, La terza maglia riprende esattamente quella casalinga, ma si colora di giallo con croce blu, una soluzione utilizzata più volte nella sac fjallraven pas cher storia del Parma, È abbinata a pantaloncini e calze gialle, Nella collezione Erreà c’è spazio anche per una quarta maglia speciale di colore verde, un omaggio al main sponsor Folletto, Anche qui sono presenti le strisce tono su tono, ma in verticale, Il colletto è a polo con un tassello bianco, mentre sull’orlo delle maniche compaiono il giallo a destra e il blu a sinistra..

Una casacca dedicata allo sponsor è pura eresia agli occhi dei tradizionalisti, forse non a torto, ma è apprezzabile la sincerità del club che non ha nascosto la scelta dietro improbabili spiegazioni. Infine le divise dei portieri, di cui vediamo solo quella gialla sulle spalle di Iacobucci. Il look è esattamente identico alle tre divise dei giocatori di movimento, l’unica differenza è il colletto a girocollo. Come giudicate il lavoro di Erreà per il Parma formato 2014-2015?

Questo Mondiale appena terminato porterà per sempre con sé il trionfo della Germania, risultato di uno strapotere tecnico e tattico, frutto di una programmazione da ammirare e imitare, Ma, come sempre, c’è l’altra faccia della medaglia, quella del dolore dei padroni di casa brasiliani, partiti solo ed unicamente per stravincere il torneo, che invece si sono dovuti arrendere ai loro limiti, che sono tutti venuti fuori nel clamoroso 1-7 della “tragica” semifinale con la “Mannschaft”, La delusione sarà dura a scemare, ma dopo ogni grande sconfitta, si deve trovare sempre un nuovo punto di sac fjallraven pas cher partenza, magari concentrandosi sulle giovani promesse, sugli astri nascenti che, a dire la verità, non mancano di certo in Brasile..

Tralasciando i già affermatissimi Neymar e Oscar, ne viene in mente uno sac fjallraven pas cher in particolare: nasce l’8 Settembre del 1992 a Belo Horizonte e si chiama Bernard Anício Caldeira Duarte, o più semplicemente “Bernard”, Centrocampista di fascia sinistra, bassa statura, (solo 168cm), molto rapido e tecnico, fenomenale negli inserimenti e nei calci piazzati… insomma, a dispetto della statura, sicuramente un giocatore davvero interessante, La svolta decisiva nella sua carriera arriva nel 2013, quando viene prelevato dallo Shakhtar Donetsk per una cifra vicina ai 25mln di Euro, Dopo 29 presenze condite da 2 gol, adesso la situazione di Bernard è quantomeno particolare: la situazione politico economica che sta vivendo l’Ucraina è catastrofica, e la città di Donetsk è tra le zone che ne stanno risentendo maggiormente, Ovviamente tutto ciò si ripercuote anche nel “Mondo Calcio”, con lo Shakhtar che sta facendo i salti mortali per riuscire a gestire i propri calciatori, soprattutto gli stranieri della rosa, e in particolare la folta “colonia brasiliana”..



Recent Posts