Nike Air Max 1

L'online store ufficiale in Italia offre la collezione completa di tutti gli Nike Air Max 1. FINO AL 60% DI SCONTO!

“Studiata secondo le esatte specifiche dei campioni” è sempre stato lo statement che accompagna ogni prodotto Nike, Uno di queste campioni in particolare è Francesco Totti, che ha sempre continuato a richiedere la Tiempo con la linguetta esterna e Nike lo ha sempre accontentato in questi anni, Totti rappresenta una delle più grandi fonti di ispirazione per Nike ed è per questo che sarà disponibile nike air max 1 a tutti una edizione limitata della Tiempo Legend V Premium, per onorare il giocatore che le indossa..

“Ho sempre giocato con questo modello che ha la linguetta esterna e per me questo dettaglio è molto importante, Uso le Tiempo perché sono comode con la pelle morbida della tomaia che si adatta bene al piede e mi garantisce un ottimo tocco di palla, E’ una scarpa classica che mi aiuta a giocare al meglio.” – Francesco Totti, SoccerStyle24 le nike air max 1 ha viste in assoluta anteprima, abbiamo provato davvero le sensazioni di scoprire uno scarpino così esclusivo prodotto in soli 3000 paia al mondo numerati..

Il Celtic FC ha ufficializzato il nuovo sponsor tecnico New Balance a partire dalla stagione 2015-2016, Il contratto pluriennale, di cui non è stata annunciata la scadenza, è il migliore in termini economici nella storia del club scozzese, New Balance avrà il compito di realizzare i nuovi kit da gara, il materiale d’allenamento e una nike air max 1 linea per il tempo libero. Il Celtic si aggiunge alla famiglia NB che in Europa comprende anche Liverpool, Siviglia, Porto, Stoke City, Shamrock Rovers e Odds BK..

Tra tutti i brand leader nel calcio ce n’è sicuramente uno che sta cambiando forma, sta veramente facendo un passo decisivo, la rivoluzione che negli ultimi anni avevamo auspicato, sta prendendo forma. Tutto sta stabilire (soprattutto a voi) se questo sia un bene o un male. Parliamo ovviamente di adidas, che ormai vedete con costanza grazie alle campagne #therewillbehaters ed ai filmati che racchiudono tutti gli atleti, di tutti gli sport. Questo piccolo “preambolo” perchè quando si tratta di scarpini, le nostre antenne si drizzano immediatamente; abbiamo visto le nuove F50, in diversi colori, le nuove 11Pro e nuove colorazioni di Predator Instinct e nitrocharge. In realtà ragazzi crediamo di essere soltanto all’inizio, perchè il futuro legato ai prodotti adidas è in velocissima evoluzione. Questo è facilmente intuibile guardando un allenamento del top club adidas per eccellenza, il Real Madrid, sempre sede di test e prove, visti anche gli atleti adidas presenti nelle “merengues”. Prima di andare nello specifico, vi mostriamo una foto molto interessante, riuscite a riconoscere tutti i giocatori che hanno una scarpa nero-prototipo?

Il primo soggetto ad andare sotto la lente d’ingrandimento è sicuramente Gareth Bale, Bè siamo onestamente un po’ confusi, è appena uscita la nuova F50 adizero, generalmente il tempo di incubazione di questi prototipi è di più o meno 6 mesi, quindi vuol dire che prossima stagione già avremo un nuovo prodotto? O Bale cambia scarpino? Difficile a dirsi… Vero anche che il fenomeno gallese spesso ha indossato versioni crazylight delle normali F50, ma non ci sembra questo il caso, molto più probabile che adidas voglia un po’ sconvolgere la sua struttura di prodotti per offrire una nuova visione al proprio cliente e consumatore, In ogni caso il prototipo indossato da Gareth non lascia grandi dubbi, scarpini leggero e minimale, pochissime estrusioni, la “chicca” è questa forma lievemente rialzata alla caviglia, siamo di fronte ad un prodotto nike air max 1 con una semi-calza forse? La cosa si fa sicuramente interessante, #staytuned.

Detto fatto ed ecco Casillas. La diciamo subito come la pensiamo, nuove Predator? Ancora? Visto che pensiamo che ci siano delle menti tanto “malate” quanto intelligenti dietro a chi sviluppa prodotti così tecnologici ed innovativi, crediamo anche siano molto lungimiranti e che nulla venga fatto per caso; tutto fa pensare che, come già detto in precedenza, per la nuova stagione bolle in pentola qualcosa di veramente grosso. Il prodotto di Casillas ha si delle estrusioni, ma esula un po’ dalla forma delle ultime Instinct, ci sembra piuttosto una nitrocharge con estrusioni da prime Lethal Zones, un prodotto tanto particolare quanto curioso. Siamo ancora agli inizi, pensiamo che ne vedremo delle belle e soprattutto che avremo la possibilità di “scrutare” questi prodotti ancora più a fondo prossimamente. #therewillbehaters

Con una lunga trasvolata oceanica andiamo in Messico per incontrare una delle squadre più “pazze” del mondo, quantomeno in fatto di stile, Al contrario di quanto avviene nel vecchio continente, il Club Tijuana è all’inizio di una nuova stagione che, parlando di maglie, segna grandi novità in casa degli Xolos, Dopo quattro anni sul petto dei calciatori messicani c’è un nuovo marchio, adidas, che prende il testimone da Nike, Il passaggio al brand tedesco segna un deciso cambio di rotta nike air max 1 per quanto concerne la divisa rossonera… o forse, d’ora in poi, semplicemente rossa..

Chi conosce la storia di questa giovanissima società, ben sa che dal 2007 a oggi il Club Tijuana ha sempre palesato una certa “instabilità” in fatto di casacche, mostrandosi in campo di anno in anno coi più disparati template — dalle strisce allo spaccato, dalla fascia al nike air max 1 palo —, i quali mantenevano tuttavia come filo conduttore un costante elemento, o meglio due: il rosso e il nero, i colori sociali della squadra, che trovavano posto sulla trama del tessuto in maniera quasi paritaria..



Recent Posts